Pagine

mercoledì 5 settembre 2012

Tipi da Conversazione!


Ci sono vari tipi di interlocutori!

C'è l'interlocutore di Tipo A.  
E' quello che ti guarda dritto nelle palle degli occhi, scannerizza il tuo viso e trasmette a te che parli interesse, dedizione e coinvolgimento. Per questo esemplare è importante entrare in contatto empatico con te che ti racconti e aspetta pazientemente il suo turno soddisfacendo la tua voglia di comunicargli pensieri, avvenimenti, fatti più o meno importanti. Il suo intervento arriva puntuale e il suo punto di vista è costruttivo, semplice e soprattutto non invasivo e invadente. Lui è lo psicologo, disponibile all'ascolto non giudicante e critico, ma soprattutto è disponibile...all'ascolto.
Purtroppo capitare in una conversazione con il suddetto esemplare è cosa molto rara, molto più semplice la possibilità di incontrare Clooney al bar sotto casa nel tentativo di venderti una dose di nespresso di contrabbando.
Poi c'è l'interlocutore di Tipo B
Ama la conversazione, ama conversare, ama talmente tanto conversare che trae soddisfazione solo dal possesso della conversazione stessa.
Il suo modus operandi segue un percorso diabolico e perverso. L'aggancio alla conversazione ha inizio solitamente con una domanda rivolta al suo interlocutore, per dare parvenza allo stesso di interesse, ma nel momento stesso in cui questo comincia a parlare, ecco che lo sventurato si ritrova sopraffatto da punti di vista, consigli, opinioni e, a volte, direttive sull'argomento in causa. Morale della favola è il tipico marzulliano : lui fa una domanda e dà anche la risposta lasciandoti con un palmo di naso, attonito per la sorpresa del furto di conversazione appena subito!
Ma il peggiore esemplare è il Tipo C
E' solitamente un conoscente, con cui non capita spesso di incontrarti, ma se questo malaugurato evento si palesa, ecco che lui sfodera tutto il suo piano di attacco. Dopo i convenevoli del "Ciao, quanto tempo che non ci si vede!", eccolo batterti sul tempo, senza lasciarti possibilità di inserimento alcuno.
Ti chiude nella sua morsa e per te è finita. Ha inizio il suo monologo e bla, bla, bla, bla, e ancora bla. Non curante della tua evidente espressione sbalordito-irritata prosegue inondandoti di fiumi di parole tutte ineggianti la parola IO..IO..IO e ancora...IO!
E tu??
Tu stai lì a pensare ad una mossa strategica per batterlo sul tempo e riuscire ad intervenire prima che sia troppo tardi, senza renderti conto che il "troppo tardi" lo hai superato molti step prima, per esempio, quando lo hai incontrato. Lui invece è il predatore e tu, povero, la sua preda;  una volta esaurita la sua fame di attenzione è lui che ti abbandona, con la stessa rapidità con cui ti aveva catturato. Ama collezionare prede di ogni genere, ma solitamente predilige i soggetti affabili ed educati, anche se il rischio di essere sopraffatti da pensieri e istinti omicidi è sempre dietro l'angolo. Insomma, lui è il peggiore, perchè con il suo Ego smisurato ti confonde. E' il suo narcisismo prepotente ad accedere alla parte più primitiva di te, costringendoti a lottare con il tuo aspetto più oscuro che avrebbe voglia di strangolarlo e se il rischio trasformazione nell'incredibile Hulk sembra essere sempre più probabile, ricorda che l'unico modo per tenerlo a bada... è cedervi!
Cari Followers voi in che malcapitata conversazione vi siete imbattuti? Se state ancora conversando con il tipo B e C siete messi male, consiglio fuga coatta! Se invece avete avuto la fortuna di incontrare il tipo A tenetevelo stretto! Nel caso ci sia tra voi qualche tipo A, beh... che mi contatti! 
kiss kiss

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...