Pagine

lunedì 30 luglio 2012

Interlocutori curiosi!




"Congratulazioni! E adesso? come ci si sente?"


Questa è la domanda che mi sento ripetere più spesso da una settimana a questa parte, ovvero dal giorno della mia laurea.
E tutte le volte mi sembra di vederla, dal di fuori, la mia faccia inebetita e allo sesso tempo perplessa, tradire la mia mente, che cerca, annaspando, una risposta che non deluda l'interlocutore interessato e che sia all'altezza delle aspettative.

Cacchio, Lorena! Ti sei laureata! - Disse Lorena a se stessa.

Eccome, sono alla seconda esperienza, causa riforma  3+2.  Ne vogliamo parlare?
Che sia proprio Lei il motivo del mio stupor inesistente?
E certo, arrivi correndo, saltando in lungo e in largo tra appelli, esami, lezioni, tirocini, e paturnie varie e quel traguardo è solo una finta, una grande truffa, un bluff!
Perché senza i "+2" non te ne fai granché di quel pezzo di carta e anche quel sudatissimo risultato passa in secondo piano, annullato dalla nuova carriera universitaria che ti aspetta per riproporti medesime nozioni, solo un po' parafrasate.
E così, arrivi alla fine ed è un già visto, un già vissuto, e quasi non ti fa lo stesso  effetto o non te ne fa nessuno diverso dal primo, che è già bello che andato e testato.

Ma ritorniamo alla mia faccia inebetita e al mio interlocutore.
Continua ad aspettarsi la mia risposta ad effetto,  io continuo a cercarla e alla fine l'unica cosa che riesco a dire è:

"Bene, bene, adesso finalmente è finita!" 

Ed è vero, è un gran sollievo non dover più avere a che fare con la tiritera dei semestri, lezioni, appelli esami, come dicevo sopra, ma non basta a farti urlare: WOOOW!
In tutta sincerità devo dire che l'incertezza del dopo fa davvero paura, quasi quasi me la faccio sotto, ma non è mica carino confessarlo al tuo, oramai, annoiato interlocutore. Allora alzi il tiro, continui a sorridere, e dai inizio ai progetti per il futuro e bla, bla, bla, tirocinio, bla, abilitazione, bla, lavoro, magari! e  bla, bla, bla, ma che cacchio te ne frega?
La  strizza è sempre lì che ti fa il filo, ma continui ad evitarla, come la peste, o le tasse, anzi, no, quelle non le puoi o dovresti evitare.

"Ma adesso ti riposi, ti godi l'estate!" - interlocutore curioso!

E, via, passi velocemente ad elencare i tuoi propositi vacanzieri, anche se, di che estate parliamo? Quello che resta! Ah, infatti, mi sembrava di aver impostato male il calendario!
Manca giusto un mese in cui contemporaneamente ti godrai il meritato riposo continuando a  temere l'arrivo dell'odiato settembre  puntuale e fastidioso come la sveglia la mattina dopo una sbronza colossale! O Mio dio!
Arriva a ricordarti che devi rimetterti in corsa per aggiudicarti un po' del tuo futuro. Non male vero!

Scusa, adesso devo andare, mi prendo qualcosa da bere.. ho la macchina in seconda fila.. mi squilla il telefono...insomma, mi defilo! Ciao!

La prossima volta, che dite, lo dico al mio interlocutore che mi sento sempre uguale, non è cambiato un cazzo e che il mio futuro per adesso è solo appeso ad un chiodo?

p.s. non fraintendetemi, contenta son contenta, felice, son felice. ma qualcuno non disse che la felicità ti passa accanto, ti accarezza e ti lascia un brivido che ti accorgi di aver provato...solo dopo averlo provato?
kiss

domenica 22 luglio 2012

#OUTFIT per un giorno speciale: MY GRADUATION!



E poi finalmente arriva quel giorno! 
Ansie e paure si concentrano proprio nelle 24 ore precedenti e accento all'interrogativo di ciò che succederà nelle ore seguenti: sul cosa dire, cosa aspettarsi, come comportarsi, si piazza anche quel famoso piccolo dramma del : CHE MI METTO?
Io mi sono laureata di mattina, e l'unico imperativo era semplicità, comodità e freschezza. Perché, se ti laurei il 20 luglio, in Sicilia, soprattutto, sai bene che alternerai sudate fredde per la paura a sudate caldissime, strizzata in abiti "da cerimonia". Io volevo evitare almeno queste ultime, così ho cercato di trovare un compromesso tra eleganza, semplicità e tessuti traspiranti grazie ad un abitino in pizzo  cotone by HM.
La scelta del colore bianco è data dagli stessi imperativi di cui sopra.







Ho abbinato il tutto ad accessori color nude. 
Sia per le scarpe, che per la borsa, ho scelto un color cammello. 
Unico tocco di colore, il rosso, richiamo per antonomasia alla laurea, sulla suola delle scarpe.
La borsa, un comodo bauletto con tracolla, è sempre di HM. 
Le scarpe, invece, sono di PRIMADONNA.






Non potevo fare scelta migliore, perché, vi assicuro, sotto la toga, la temperatura era davvero altissima!


P.s. se ve lo state chiedendo, mi sono laureata in Psicologia, laurea specialistica. E...si, ho sudato lo stesso, ma almeno non mi hanno ritrovata priva di sensi avvolta in tailleur, o peggio ancora in un abito di tessuto acetato!  Ricordatevi che in occasioni come queste, l'abito che indossate è importante perché deve farvi sentire bene e aiutarvi a sentirvi a vostro agio.
Lo stile e il gusto vanno sempre associati, per me, alla comodità. L'unico modo per sentirvi sicure e affrontare tutti i vostri traguardi con un bel sorriso e non con terribili smorfie di dolore!
In bocca al lupo!! kiss

sabato 7 luglio 2012

#OUTFIT- Flower and Orange







Post veloce per condividere con voi un outfit che adoro!

Cosa vi viene in mente se dico estate?
Beh, a me sicuramente piedi scoperti, tessuti leggeri, colori pastello e un salto indietro nel tempo per riscoprire nell'armadio  capi datati sixties o seventies, insomma quel buon vintage che ti rende subito più aggraziata, semplice e un pizzico sexy.
Per una calda serata di luglio a cena da amici, ho scelto una gonna a stampa floreale portata alta sulla vita, by H&M, abbinata ad una canottiera a costine bianca con taglio  a  V sul seno con bottoncini, by Terranova.
Ai piedi scarpe aperte con fasce ad incrocio in pelle scamosciata, by H&M













Accessori semplici: doppio bracciale, metallo e plastica, e cerchi dorati alle orecchie,  by Berska.







Borsa color Tangerine tango, a tracolla, by Mango.





Per il make up ho scelto un must per me di questo periodo: smokey eyes marrone, matita rame sulla rima superiore, oro su quella inferiore e nera all'interno. 



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...