Pagine

martedì 29 gennaio 2013

#Fashion Trend: Chain bracelet!

Seguo incuriosita da un pò di tempo un trend che sta espandendosi a macchia d'olio. Onnipresente nei negozi e persino sulle bancherelle.
Accadde con i Cruciani, i famosi braccialetti in macramè, diventati l'ornamento trendissimo di questa estate, presenti sui polsi di milioni di persone, me compresa. Ma adesso è il loro momento!
Parlo di quei curiosissimi bracciali, formati da un giro di catena a cui sono intrecciati fili di cotone iper colorati. I Chain Bracelet!
Io li trovo super carini e trovo ancor più carino il fatto che realizzarli a casa è davvero semplicissimo. Come al solito su youtube trovate tantissimi  Tutorial . L'occorrente è facilmente reperibile.
A volte l'accessorio trend che ci piace tanto lo abbiamo anche noi tre le nostre mille cianfrusaglie, è solo che qualcuno lo ha reinventato prima facendolo diventare un vero Tormentone! Io, per esempio, ho una collana a catena a cui sono molto legata, era di mia nonna, ma che non metto mai perché è nera e mi intristice un po', e invece la soluzione è solo un pò di filo di cotone colorato!
Nuovo progetto da realizzare insieme al Peter Pan Collar. Settimana prossima prometto mi metto all'opera!
Intanto vi lascio le foto dei miei 2 bracciali, realizzati da una ragazza della mia città.





questi sono realizzati con stoffa elastica per cui si chiudono annodandoli direttamente con un fiocco. Ancora più semplici da fare! E allora pronte a realizzare i vostri Chain Bracelet?

domenica 27 gennaio 2013

Il giorno della memoria.


27/ Gennaio/1945



Sbaglia.




Ricorda.




Apprendi. 

sabato 26 gennaio 2013

#INSTAWEEK : vi racconto la mia settimana!

Da quando ho sostituito il mio vecchio telefono con un iphone la mia foto-compulsione è andata aumentando. 
Soprattutto da quando ho scaricato l'applicazione che apro, visito, guardo, di più al giorno: INSTAGRAM
Per chi non la conoscesse è un social di condivisione unicamente di scatti. L'idea geniale sta nel fatto che i 20 filtri a disposizione permettono di personalizzare ogni foto in modo creativo e speciale. In più la condivisione è immediata e veloce, con un collegamento diretto ad altri social, come twitter e facebook. 
Insomma che dirvi, ho accumulato tantissime foto, così ho deciso di raccontarvi la mia INSTAWEEK. La mia settimana su instagram!

Solitamente il lunedì le mie scarpe e il mio umore si trovano alla stessa altezza. Fortunatamente dura solo le prime 12 ore! 
Il tempo di tornare a casa e giocare con lui, il mio gatto, come potete vedere mi ha "aiutata" a risistemare l'armadio...
Ho iniziato a leggere un fumetto che sostava sul mio comodino da mesi, non trovate che Julia, la protagonista somigli tantissimo ad Audrey Habpurn? Lo adoro!


Mi sono decisa a dare un taglio ai capelli, spuntandoli qua è la. Lui è Giuseppe il mio parrucchiere, e mi odia per tutte le raccomandazioni che gli faccio pre-taglio!


Se siete di Catania e vi è parso di vedere un enorme rotolo di gommapiuma vagare per la città, non preoccupatevi, dietro c'ero io!


Non mi sono fatta mancare nulla e ho dovuto fare delle scelte. Ottime scelte!


Il mio migliore amico mi ha regalato un biglietto per uno spettacolo teatrale, "Bastardi a cena". Ho vagato con la compagnia teatrale per i corridoi di un monastero di notte. Tra balli, preghiere e colpi di pistola. 
E' stato intenso, vero, ma soprattutto "sui generis"!!

E' stata una settimana particolare. Con alti, bassi, emozioni e paturnie. Ma ho fatto tutto con Passione! Come Sempre!

E adesso che la settimana volge al termine io sono già nel San Valentino Mode! 


E la vostra settimana, foto a parte, com'è andata??

martedì 22 gennaio 2013

Un giorno nuovo.


Grazie a Sonia scopro un'iniziativa fantastica. La propone Monurelle e si chiama "intimate beauty e-book". Si tratta di scrivere un racconto- il cui tema è la bellezza intima di una donna racchiusa in un gesto, una coccola, uno spazio privato-  per la relizzazione di un e-book, in vendita dall'8 marzo e il cui ricavato andrà devoluto a favore di Terre des hommes, la onlus che si occupa di proteggere  bambini da ogni forma di violenza e abuso, garantendo loro il diritto alla vita, l'educazione e la salute.
Ho il limite di 2500 battute. Perciò, il mio racconto nato di getto e scritto in un lampo deve essere ridotto all'osso, cosa non facile per me che manco del dono di sintesi. Ma alla fine ci sono riuscita.
Eccolo qua:
                                                 

L’afa aveva dato una tregua. Scesa dal letto, Alice si sentiva piena di energie, la spossatezza degli ultimi giorni aveva lasciato il posto ad una strana iniziativa. Una sensazione che non provava da tempo. Passando per il bagno aveva bagnato il viso e, distolto velocemente lo sguardo dallo specchio, si era soffermata su quel raggio di sole che entrava dalla finestra dritto alle caviglie sottili. Raccolti i pochi capelli in una piccola coda, era giunta in cucina. Inondata da mille raggi luccicanti e scalza, sulle mattonelle calde, sembrava aver dimenticato l'andamento incerto che oramai la contraddistingueva. Aveva preso una decisione importante e la sentiva pienamente sua. Messo il pentolino sul fuoco, la sua mente iniziava a viaggiare indietro nel tempo. Da piccola la colazione era sempre stato il momento più bello della giornata. Il tavolo le arrivava poco più giù del mento, la nonna aveva apparecchiato con un tovagliolo a fantasia. Accanto alla tazza bianca a fiori blu, una manciata di biscotti. Il tè, caldo, profumato. Alice aveva inzuppato il primo biscotto, sentendo il sapore più buono del mondo. 
Alice ha 25 anni e le sue lacrime scendono copiose sul suo viso, sulle sue mani, piccole, magre, le vene a vista; le ossa spigolose premono contro quel poco che resta, un guscio di pelle sottile. Alice lo sa, gli specchi continuano a ricordarglielo, è per questo che li rifugge. Pensare che un tempo passava ore ed ore davanti a quel riflesso, quando truccarsi era la cosa che più le piaceva, prima che tutti i colori si spegnessero, che lei non li vedesse più. Ma questa mattina sembra diversa, i suoi occhi scorgono il blu lontano del mare e sulle sue acque il riflesso del sole continua a danzare per lei, in un gioco vivace.  E' la vita, Alice! Una voce sembra destare i suoi pensieri. E' una voce estranea e familiare insieme. Ripensa a come era, prima del dolore, della resa, della malattia. La bustina del tè scivola nell'acqua calda. Il solito rituale oggi appare diverso. Oggi non getterà il tè giù per il lavandino. Ha deciso. Apre il cassetto, prende un tovagliolo, lo poggia sul tavolo. Passa la mano più volte, come a volerlo stirare, renderlo perfetto. La tazza è la stessa di 20 anni fa. Un solo biscotto, ma va bene per cominciare. Lo tuffa nel tè. Non ha lo stesso sapore, la nonna non c'è, ma questa è la vita, la sua vita, e oggi non la getta nel lavandino. Alice ha deciso. Oggi ricomincia a vivere!
                                                     

p.s. Se volete leggere quello di Sonia cliccate qui.
Per partecipare, cliccate sul banner qui sotto.
Monurelle Intimate Beauty e-book

giovedì 17 gennaio 2013

Real Time...Real?!



Amo Real time! La mia tv è costantemente sintonizzata sul canale 31 del digitale terreste. 
Mi ha aperto un mondo, una realtà...diversa.
Ogni giorno grazie a Real time scopro che esiste un mondo in cui gli uomini scelgono il guardaroba per le loro donne. 
Che esistono persone che collezionano bambole gonfiabili a cui hanno dato un nome, ma anche parrucche e pupazzi di neve. 
Che se sei grasso c'è speranza. 
Che si può realizzare una torta con un coppapasta. 
Che il parto è un esperienza traumatica, soprattutto se ripreso da una telecamera e messo su Real time!
Che sei sepolto in casa e non lo sai!
Che Mary Poppins esiste, solo che si chiama Tata Lucia e le sue regole non sono proprio magie, ma aiutano. 
Che in Inghilterra i giovani tra i 14 e i 17 anni non si scambiano le figurine ma le malattie sessualmente trasmissibili. 
Che ci sono bambini che festeggiano compleanni da re.
Che se cerchi casa, c'è chi la cerca e trova per te.
Che di notte, alla Rinascente di Milano, vieni tenuta in ostaggio e torturata da Enzo Miccio e Carla Gozzi a colpi di relle. 
Che grazie a  Cliomakeup l'ossessione della donna media è la matita color burro.
Che esistono, altresì, uomini che organizzano matrimoni. Matrimoni con budget limitati, ma soprattutto spose che scendono a compromessi. 
So che esiste Gordon Ramsay e che lo vorrei con me in hotel e al ristorante, ma mi accontenterei di averlo anche sull'iphone!
Grazie a Real Time conosco una realtà. E' strana, diversa. Non somiglia alla mia.
La realtà che io definisco tale ha caratteri diversi. E' quella in cui se entro in un nuovo ristorante trovo il cameriere cafone che non sa nemmeno che vino consigliarmi e quello che, alla fine, mi versa scopro essere della vendemmia dei tempi del faraone Ramses II. 
Conosco una realtà in cui  il mio armadio, Carla Gozzi ed Enzo Miccio sono parallele infinite che non si incontrano e non si incontreranno mai.
Conosco una realtà in cui i ginecologi sono costretti a scioperare, slittando i concepimenti, perchè i tagli alla sanità sono necessari a chi con quei soldi deve mantenere stili di vita da capogiro! 
Conosco bambini che non festeggiano compleanni ma anniversari di morte.
Conosco una realtà dove i matrimoni  non si celebrano se sei gay.
Conosco famiglie dove al posto di Mary Poppins ci sono solo orchi e streghe! 
Conosco persone che pagano l'imu sulla casa e poi la vendono perchè mantenere entrambe le cose è decisamente troppo.
Conosco realtà in cui se sei grasso vieni deriso, emarginato, ma soprattutto sei grasso se porti una 42!
Conosco una realtà in cui, con tutte le malattie sessualmente trasmissibili, c'è chi considera l'uso del preservativo non compatibile con la propria religione. Che è come dire: "Uccidetevi tutti in nome di Dio"...più o meno la politica del kamikaze tipo! 
Conosco una realtà in cui se collezioni bambole e fai loro ballare il bunga buga fai dibattiti in tv e sogni di governare un paese, e alla fine il tuo sogno si avvera pure!
Conosco questa realtà, la vivo ogni giorno. E' una realtà che sembra surreale, fantastica, eppure c'è, esiste, basta spegnere la TV. 

lunedì 14 gennaio 2013

I miei Golden Globes!

Ho ceduto anche io alla tentazione della "googleata" alla ricerca dei looks delle stars presenti quest'anno  ai Golden Globes 
E adesso ho da consegnare i miei premi, assegnati per le mie "personalissime" categorie!


Amanda Seyfried vince il Golden Globe per la semplicità e il portamento.

Anne Hathaway vince il Golden Globe per la disinvoltura e la femminilità con cui riesce a portare un taglio di capelli decisamente corto! E per il coraggio di indossare quella gonna, così geometrica! 


 Clair Danes vince il golden Globe per il miglior sorriso!

La migliore acconciatura invece, se la aggiudica Emily Blunt.


Tanto di cappello..e tanti, ma tanti capelli, tenuti su in modo impeccabile, portano sul podio della "testa più ferma" la dolce Adele.

Julianne Houg vince e stravince con questo meraviglioso vestito!




Ad Halle Barry va il Golden Globe per il fisico più tonico di tutto il red carpet!

Il make up più bello e naturale, con la pelle che si ritrova, lo vince Jennifer Lopez.



E adesso veniamo alle "brutture":
Al primo posto Nicole Richie, che sembra esservi vestita con la coperta di sua nonna.

E poi lei. Alyssia Milano.. Ma che ti sei messa???


Per non parlare della pessima scelta make up per Jessica Alba! Bocciatissima!


E voi a che avreste tirato le orecchie e chi vi è piaciuto?

p.s. per le foto ringrazio Temptalia.











mercoledì 9 gennaio 2013

L'approccio Made in China



Avevo appena detto ad Ornella che non amavo gli acquisti "cinesi"...quando, eccola lì, una bancherella tutta made in China, proprio davanti a me!
Ha l'aria confusa, ed è qui che sta il loro segreto, è l'approccio orientale: "Mettere tutto sul banco, senza criterio, nè ordine, l'importante è che costi poco"!  
In effetti dopo 30 secondi ero io ad aver assunto, per contagio, l'espressione confusa della bancherella in questione. E non ero la sola, inebetita quanto e più di me,  anche Ornella si lasciava trascinare nel vortice del: "Tutto un eulo!"
Nel giro di pochi minuti, veloce come un colpo di spugna, avevo cancellato dalla memoria l'affermazione di poco prima e rovistavo con intenso godimento tra quelle strampalate cianfrusaglie.
Veloce, come una ladra, la cinese di turno mi offriva il suo cestello per contenere quelle frivolezze.
Incredula come non mai, dopo uno scanner veloce a tutta la mercanzia, mi portavo a casa un kit di microscopiche perline perfette per la caviar manicure (alla faccia di Ciatè), un paio di ciglia finte e stickers per il mio prossimo progetto!! Tutto 5 eulo!
Che dire...cinese batte Lorena 1-0!

giovedì 3 gennaio 2013

Il mio Beauty 2012-2013!

Un anno è appena cominciato e nel mondo beauty le novità non tardano ad arrivare!
Prima però volevo ripassare i must have del 2012, quei prodotti che mi hanno incuriosita nei mesi passati, quelli che ho provato e quelli a cui ho già strizzato l'occhio mettendoli in fila tra i prossimi acquisti.
Se vogliamo iniziare dalla base, nel beauty del 2012 si è prepotentemente fatto largo un fondotinta che promette effetti speciali: incarnato perfetto, leggerezza assoluta, ma purtroppo prezzo eccessivamente proibitivo, per questo resta per adesso tra le curiosità da guardare ancora a distanza.
Parlo di Maestro, un nome che fa più paura che altro, ma che probabilmente merita tutto il rispetto da parte degli altri fondi in commercio. Chi può provarne l'eccellenza? Convincetemi delle sue doti magiche e forse farò questa spesa pazza!


Più economico, ma promettente, il nuovo fondotinta di Pupa. Dicono faccia miracoli!


Un must have del 2012 è invce la BBcream, direttamente dal beauty delle donne orientali, si fa largo in europa e negli states promettendo l'azione di 3 prodotti (crema idratante, perfezionatore dell'incarnato e proprietà luminescenti) in un solo prodotto! L'hanno proposta tutte le case cosmetiche da Dior a Garnier, passando per Mac e l'Oreal, ottimo prodotto, ma non del tutto correttivo. Purtroppo per me, resta un prodotto da guardare e ammirare alla lontana, ho troppe imperfezioni da correggere!


Adesso direttamente da casa l'Oreal, arriva la bbcream compatta, che promette una resa migliore, chissà, staremo a vedere.

Grande novità del 2012 è il cambiamento di  texture per diverse tipologie di cosmetici. 
La formulazione polverosa cede il posto a quella cremosa e addirittura liquida, molto più pratica e duratura, permetta una resa del prodotto più intensa e luminosa.
Il cambiamento colpisce Blush, Terre, ma soprattutto ombretti, che diventano all'occorrenza basi perfette per dare intensità ai vecchi ombretti in polvere.







Il 2012 è l'anno della scoperta, per me, di questa cipria favolosa, traslucida, fissativa, ma soprattutto a basso, bassissimo costo. Grazie Essence!



Per le amanti dell'eye-liner, ma soprattutto per tutte coloro che, poi, pennello alla mano cadevano sotto i colpi del loro sfidante per la complessità e la difficoltà di un tratto, non dico preciso, ma quanto meno soddisfacente, arriva LUI: l'eyeliner a tre punte! Permette e promette un tratto finalmente non tachicardico!

Nella zona capelli troviamo non una novità, ma una proposta tutta Garnier, pratica, accessibile nel prezzo, la metà rispetto al vecchio shampoo secco acquistabile in farmacia. 
Per tutte coloro che storcono il naso pensando che questo sia un sostituto di acqua e pulizia, dico solo, vi è mai capitata l'uscita pubblica post influenza? Come avete fatto? Avete aspettato recluse in casa una settimana prima di bagnare la vostra chioma? Io penso che a mali estremi...estremi rimedi! 
 più dicono che questo rimedio profuma anche!

Novità anche per le nostre labbra. Anche qui si sceglie la comodità e la praticità. I rossetti cambiano forma, diventano matitoni, per un tratto più preciso.

Ma il 2012 è stat anche l'anno delle tinte! Sempre in linea con la comodità, il rossetto deve fissarsi sulle labbra, non richiedere numerose e frequenti applicazioni ed essere a prova di aperitivo con le amiche e kisses infiniti con Lui.






I rossetti restano comunque un must, soprattutto quelli firmati da Kate Moss. Si rivelano un valido prodotto, duraturo e dalla formulazione idratante, in più sono anche economici!
E per toglierci via tutto questo trucco, la rivelazione 2012 è stata per me, l'acqua micellare. Un gran prodotto! Lo hanno proposto in tanti, io ho provato quella sephora, ma ho tutto il 2013 per testarne altre. I love it!
  
Per i momenti frettolosi, da struccaggio coatto, trovo la spugna l'unico alleato valido e competitivo. La rivelazione di quest'anno è stata quella di sephora, un ottimo prodotto a pochi euro. questa la porto con me nel beauty del 2013!

A proposito di spugne. Non solo quest'anno, ma oramai al top da diverso tempo, resta in auge Lei! Perchè applicare il fondotinta con l'aiuto di una spugnetta  dalla forma a uovo è più semplice! E' ergonomica e grazie alla  sua punta è in grado di raggiungere le zone più piccole, e delicate come i lati del naso o il contorno occhi. La prima in assoluto è la beauty blender, poi copiata da tutte le altre case cosmetiche, ultima, la spugnetta H & M, che sto testando in questi giorni.


La crema idratante e curativa del mio 2012 è stata l'elicina. Ho provato a cancellare alcune cicatrici post acne sul mio viso, ma senza grandi risultati, per saperne di più potete ascoltare la mia esperienza qui

Devo dire che anche Cliniche ha proposto una linea anti macchia. Da provare.


E sulle unghie detta la moda Chanel, come sempre. Tra i nuovi smalti, troviamo il ciliegia, già proposto nella collezione estiva del 2012 e un vinaccia, già visto anche lui nel 2012.


 Il colore che non avevamo visto, ma che avremo modo di vedere e rivedere, se non altro per cercarne un dupe tra i più economici è un nuovo nude. Un misto tra un grigio perla e un taupe, ma semplicemente meraviglioso! Il preferito dalle parigine, confermo!


Gli occhi del 2012 hanno avuto come imperativo l'effetto ciglia finte! I mascara top dell'anno passato sono stati il Pupa vamp e il suo costosissimo sfidante firmato Benefit!






E ora le ultime novità che ci faranno strabuzzare gli occhi in questo 2013:
sugli occhi non bastavano gli smokey metallici, per il nuovo anno vogliamo un  effetto specchio.


Linee geometriche e architettoniche di eyeliner metteranno a dura prova la nostra mano ferma!

Il colore, ancora pop, per gli eye-liner, ma su base matte e bianca. 
Per un effetto bambola moderna. 
E sulle labbra giochi di colore per un effetto ombrè.



Per un effetto matte, anche sulle labbra, si gioca con i pigmenti tamponati sul rossetto, che fa da base.



E poi alcuni prodotti novità: 
La linea make up di Bare minerals.

La nuova collezione super colorata di essence, da febbraio.



E ancora colore per Lancome. Arancio e color magenta ancora insieme.


Finalmente la linea makeup per Laduree, se i prodotti sono buoni come i macarons, non vedo l'ora di assagg...emh... provarli!


Visto il nuovo trend delle ombrè lips, Max Factor crea dei rossetti ad hoc, in due tonalità di colore a contrasto per creare effetti cangianti sulle labbra.

E ultima, ma non ultima, visto il successo firmato Urban Decay, la mania nude non smette di colpire e diffondersi e dopo ben 2 palettes Naked, arrivano anche i fondotinta e altre due palettine: una sui toni nude, ma all matte, e un altra per il conturing, blush, terra e illuminante in un'unica soluzione.





Beh, che dire, abbiamo davvero tutto un altro anno di beauty news! Fatemi sapere le vostre novità e se ho tralasciato qualche prodotto MUst have, segnalatemelo! Kiss


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...