Pagine

giovedì 20 settembre 2012

Car sweet Car!


Oggi ho fatto una scoperta degna di nota!
O molte persone credono di possedere il dono dell'invisibilità solo perchè situate all'interno dell'abitacolo della loro auto. Per cui, una vola chiusa la portiera ed aver ingranato la prima, si lasciano andare alle più bizzarre e inopportune attività. Oppure guidare è diventata un'azione talmente automatica che, messa questa in secondo piano, si dà priorità ad altri "svaghi".
Uno tra questi è il cellulare, una volta inserito l'optional degli auricolari, 8 persone su 10 riescono a guidare e chiaccherare contemporaneamente. Lo facevano anche prima, ma il rischio di una multa non vale la telefonata, quindi attrezzarsi è meglio. Ma, visto che non è stato ancora creato un optional che ti permetta di guidare e controllare il tuo smartphone e i suoi vari aggiornamenti mantenendo una minima soglia di attenzione vitale, per te e per gli altri, questo resta un comportamento inopportuno. Io chiamo questi soggetti i manager, per loro è impossibile e improbabile non tenere incollato lo sguardo sull'ultimo aggiornamento facebook e poveri coloro i quali incrociano la loro strada.  Se sei un pedone under 20, con otto ore di sonno alle spalle e riflessi scattanti da gazzella, potresti scamparla, ma se sfortunatamente sei nato decenni prima, claudicante e con buste della spesa al braccio, ritieniti fortunato solo se alla vista dell'auto e al suono della frenata non ti prende un colpo.
Poi ci sono i litiganti, solitamente il loro profilo coincide con quello di una coppia di mezza età che si scanna al semaforo per chissà quale affare di gestione familiare, salvo ripartire sgommando prima ancora dello scatto del semaforo verde. Per loro il tamponamento a catena  prima di raggiungere la loro destinazione è una costante.
Ci sono ancora i sognatori, quelli che guidano pensandosi in altri luoghi e altri laghi probabilmente in compagnia di Valerio Scanu. Loro saranno i soggetti tamponati dai litiganti sopra.
E poi ci sono i pulitori seriali, coloro che scambiano la loro auto per una toilette e passando dalla sistematina ai capelli, li ritrovi che quasi si fanno la barba, se son uomini, mettono il mascara se son donne o ... scavano il naso!! Da oggi questa è un'attività unisex!
Infatti, se in passato era prerogativa prettamente maschile, tanto che ti aspettavi di trovarlo, quell'esemplare di maschio disgustoso, al semaforo, intento nei suoi lavori "idraulici". Adesso non c'è più discriminazione e anche le donne hanno rivendicato questa insolita attività maschile insieme alla parità. Ne ho viste ben 2 oggi, diverse tra loro, ma accomunate dallo sport del dito veloce! 
Mi resta solo una conclusione da fare...
Dove andremo a finire?
Uguali diritti si, ma non trasformiamoci in uomini in tutto e per tutto!
Care donne, ci resta solo la "grattata" e la "sgrollata" e poi siamo tali e quali! 
xoxo

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...