Pagine

martedì 2 luglio 2013

Ci vuole poco a far la fine di Mitch!

Avevo circa 18 anni, Dawson's creek mi aveva letteralmente presa e, dopo Beverly hills, tornavo a complicarmi la vita dietro le vicende di problematici adolescenti, che la facevano troppo lunga con le parole e passavano poco e niente ai fatti.
Ricordo che quella scena arrivò così, all'improvviso, senza preavviso, ma soprattutto senza una logica. La cerco tutt'ora, la logica intendo, lo confesso!
Confesso di esserne ancora traumatizzata!
Non mi riferisco al trip che attraversò la mente di Joey, quando decise di lasciare Dawson -dopo avergli sbavato dietro per anni, e dopo aver sabotato in tutti i modi la storia con Jen. E con quale spiegazione? 
Trovare se stessa! Mah!
Non mi riferisco nemmeno alla scena in cui Dawson flirta con la ragazzina diecenne, durante il ripasso generale pre esame di gruppo, in cui tutto fecero tranne che approfondire la letteratura inglese.
Non mi riferisco nemmeno alla scena in cui Jen ubriaca si umilia tristemente chiedendo a Dawson di tornare con lei.
E nemmeno la scena in cui la nonna di Jen aiuta la sorella di Joey ad espellere la prole tra un insulto razzista e l'altro.
No, ragazzi, queste sono scene altamente significative. 
Io mi riferisco alla scena clou, quella per cui ancora adesso viene ricordata questa serie e i suoi personaggi altamente psicolabili.
La morte del padre di Dowson.
Parliamone. Parliamo dello choc che mi ha sorpresa, attonita, davanti allo schermo, per la sequenza di azioni al cardiopalma.
Rivediamole insieme:
-Il padre di Dawson è a bordo della sua auto, percorre una strada buia, canticchia una canzone, mangia un cono gelato, sorride e... Bam! Sul ciglio della strada un uomo fa l'autostop, lui si ferma, l'uomo è un serial killer, ha una motosega e gli taglia via la testa!
No, non è andata così?
-Il padre di Dawson è a bordo della sua auto, percorre una strada buia, canticchia una canzone, mangia un cono gelato, sorride e Bam! Dal nulla sbuca un procione, gli taglia la strada, lui perde il controllo dell'auto e capitola dritto su un albero!
No, mi sa che non è nemmeno questa vero??
Certo che non lo è!
Gli ideatori di Dawson's creek avevano umorismo da vendere, un vero e proprio humor inglese, alla Ben Hill per intenderci. Troppo scontato morire in maniera "normale", meglio una morte idiota. 
-Il padre di Dawson è a bordo della sua auto, sta percorrendo una strada buia, canticchiando una canzone, mangiando un cono gelato, sorridendo e... morendo per raccogliere la palla di gelato che gli è appena caduta sul tappetino dell'auto! 
Capito? 
Mitch è morto perchè una palla di gelato, ripeto, una palla di gelato gli ha impedito di attenzionare la strada e vedere il tir che poco dopo lo trancerà in pieno!
Ma cos'è una descrizione in confronto alla scena madre in tutto il suo splendore??


No, dico, avete visto che roba? 
Comprendo lo choc e le grasse risate che adesso abbelliranno la vostra faccia. 
Io me ne feci tante, troppe, aspettate, ahahhahhahaaaahahahahah rido anche adesso!
Ma devo dire che, in tutta la sua scemenza, questa scena mi ha fatto riflettere e prendere in considerazione la pericolosità di alcuni comportamenti attuati da noi guidatori al volante. 
Io, ad esempio, rischio tutte le mattine, quando, nel mio classico ritardo, mi ritrovo a consumare in auto una triste colazione tra un semaforo e un "dare precedenza". 
O ancora tutte le volte che frugo nella borsa adagiata accanto a me sul posto passeggero, cercando il telefonino che squilla selvaggiamente, o il burrocacao che puntualmente rotola via dalla borsa finendo per terra ( e qui la similitudine è palese!). 
Ma anche voi non siete da meno! 
Vi ho visti distrarvi per molto meno. C'è chi cerca la radio nel cruscotto, chi cerca altro nel naso  e chi si riflette sullo specchietto retrovisore mettendosi il rossetto.
Anche accendersi una sigaretta è fonte di distrazione, come guardare le signorine in attesa dell'autobus o la vetrina del negozio figo. Per non parlare dei pensieri! I pensieri sono i distrattori numero uno!
Voglio dirvi una cosa, in tutta confidenza: FATE ATTENZIONE! Quando siete in auto, ricordatevi di restare concentrati, ricordatevi di Mitch, del suo gelato e della sua stupidità. Ci vuole poco a fare la stessa fine e non è bello, anzi, è veramente ridicolo!
Kiss



Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...