Pagine

venerdì 13 aprile 2012

TITANIC ...3D a parte!




Stesso cinema, stesso film...14 anni di differenza e qualche miglioria tecnologica..il 3D!
Alla notizia della rivisitazione in 3D del kolossal Titanic non potevo non farmi prendere dalla voglia di un revival. Così dopo aver sondato il terreno e chiesto ad amici, parenti, fidanzato di ritornare a viaggiare sulla nave più famosa di tutti tempi e aver ricevuto il più fragoroso NO di tutti i tempi, quando avevo oramai perso le speranze, trovo, finalmente, chi si offre di rivivere con me ben 194 minuti di magnificenza, effetti speciali, sospiri e lacrime..si..tante lacrime!
Proprio come un pomeriggio di ben 14 anni fa, ritrovo lo stesso cinema che, come tutte le cose, con lo scorrere del tempo, ha subito le sue evoluzioni: la sala non è più la stessa (adesso il cinema è un multisala) e non c'è lo stesso fiume di gente a spintonare per il posto migliore. Adesso arrivo per prima, con il mio amico siamo addirittura in anticipo. E' lo spettacolo delle 21.30, unico spettacolo serale, vista la durata del colosso. Abbiamo il tempo di fare un pit stop, il tempo di recuperare tutto ciò che ci serve per intrattenerci tra un sospiro e un altro: cipster e coca cola, (zero per me!) 
Non trovo la stessa folla di quel lontano pomeriggio del 1998, e, fortunatamente, non c'è nemmeno la stessa idiota che, al termine della sua visione, sorprese me, che aspettavo, anticipandomi la morte del mio beniamino: "Tanto lui muore"; queste sono le parole che mi congelarono all'istante, l'unica parola che non ebbi il coraggio di dire..non la dirò nemmeno adesso. Al suo posto diverse ragazzine, forse alla loro prima visione, vista la giovanissima età, che uscendo dal cinema mascheravano appena l'emozione  vissuta. L'ho riconosciuta, nei loro occhi lucidi da un pianto subito ricomposto prima dell'accensione delle luci e la comparsa dei titoli di coda. Così sono entrata in una sala un pò più piccola e molto più desolata, ma con la stessa emozione nel cuore.
Oggi so che Jack non ce la farà. So anche che la notte tra il 14 e il 15 aprile 1912 morirono più di 1500 persone, che il Titanic, l'inaffondabile, si è adagiato sul fondo dell'oceano solo dopo 2 ore dall'impatto con un iceberg la cui presenza venne segnalata e risegnalata, che il comandante sacrificò l'ultima traversata della sua vita e la vita di tante povere anime innocenti per un pò di gloria e molta debolezza. Conosco la distanza che per tutto il film separa la  prima classe dalla terza, e conosco la potenza dell'amore che legò Jack e Rose fino alla fine.
Il 3D? Solo un paio di occhiali e due dolorosi segni visibili sul naso. La fotografia del film mi permetterà di contare i punti neri sul naso di Leonardo DiCaprio, apprezzare il trucco di Kate Winslet e riconoscere 2 o 3 gamberetti sul fondo dell' Atlantico. Ci saranno momenti in cui mi sembrerà di essere su quella nave, ma proprio come 14 anni fa, più per il coinvolgimento legato alla storia che per l'aggiunta tridimensionale.
Nulla è cambiato, ho riso più o meno alle stesse battute, e ho pianto più o meno con le stesse scene. Un pianto nascosto dalle lenti 3D, ma inondato dalle stesse copiose lacrime.Ho risparmiato i singhiozzi, quelli li ho lasciati ad uno sconosciuto qualche fila indietro. Ho insultato più volte Rose e la sua mole per non aver lasciato un pò di spazio, su quella porta galleggiante, al povero Jack lasciandolo congelare. Ho odiato le stesse persone ineducate che con le loro risate e battute soffocate hanno rotto la magia di alcune scene, ma quello è impossibile evitarlo, a meno che non abbiate una sala cinematografica in casa o una condanna all'ergastolo dopo.
Se vi state chiedendo, allora, il perchè di questo revival, posso solo dirvi che è proprio per la voglia di rivivere uno dei film più visti ( con un incasso di 1,8 miliardi di dollari) e premiati ( ben 11 oscar!) di tutti i tempi. Il 3D è stata solo la scusa che mi ha permesso di farlo, quindi, se avete intenzione di andare per farvi sorprendere da effetti speciali aggiuntivi o perchè vi aspettate di vedere scene inedite, potete anche risparmiarvi i soldi e il tempo, ma, se come me, avete voglia di risalire su quella nave e riviverne la magia e la tragedia insieme, accomodatevi pure, non vi deluderà. Alla fine, magari, penserete di non volerlo rivedere mai più, ma, vi assicuro, è un pensiero che faccio tutte le volte.

E se qualcuno vi prende in giro etichettandovi come "bimbeminchia" ( scusate il francesismo) per le vostre lacrime, ricordate a quel qualcuno che, probabilmente, nel lontano 14 aprile 1912 sono esistiti relamente 2 ragazzi, magari non si chiamavano Jack e Rose, forse erano un tal Pippo e Santina, che hanno vissuto realmente quella tragedia e che le altre 1500 non erano comparse!
Detto ciò saluto il Titanic: ci rivediamo alla prossima innovazione, chissà, magari un 4, 5, 6D?
Con  voi, cari followers, ci vediamo  al prox post. Kiss

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao,
innanzitutto complimenti, un post davvero davvero emozionante. Mi ritrovo in ogni tua frase, con l'unica differenza che io, non ho avuto la fortuna di poter vedere Titanic al cinema non appena uscì. In tutti questi anni l'ho rivisto in videocassette, televisione, dvd, ogni volta era come se fosse la prima volta; ogni volta riuscivo ad apprezzare qualche piccola frase che magari mi era sfuggita. Quando vidi il manifesto: "TITANIC IN 3D....PROSSIMAMENTE" promisi che nulla e nessuno avrebbe potuto impedirmi di andare a vederlo. Sapevo già a prescindere di non dover aspettarmi nulla da questo famoso "3D", perchè avevo visto già altri film e ogni volta uscivo dal cinema pentendomi di aver speso quei 12€ che avrebbero potuto essere 6€ se lo avessi visto in "2D". Quello che mi ha più spinto a "spenderli" per TITANIC era la voglia di voler rivivere quelle forti emozioni,che ogni volta il film mi regalava, sul grande schermo. Oggi a distanza di una settimana, posso dirti che se avessi la compagnia giusta andrei di nuovo a guardarlo perchè è stata un'esperienza fantastica. Credo proprio che non smetterò mai di guardare TITANIC. Grazie ancora per le belle parole. :)

MISSLORETTA..UN MONDO A COLORI! ha detto...

grazie mille! :-D

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...