Pagine

giovedì 23 settembre 2010

Indietro nel Tempo..fino al BON TON







Carissime,
sfogliavo l'allegato del corriere della sera di oggi.
Si parla di MODA e primeggia la scritta BON TON accanto ad una modella dagli abiti romantici,
e allora riflettevo un pò, prendendo anche spunto anche dall'articolo di Lina Sotis che troviamo a pagina 5 del suddetto allegato.

Negli ultimi anni avrete sicuramente notato che come i gamberi abbiamo cominciato a camminare all'indietro, alla ricerca di usi, abitudini e stili di vita passati.
Naturalmente in un epoca moderna, tecnologica e all'avanguardia come la nostra, dove la tecnologia, inarrestabile, fa passi da gigante- pensiamo che proprio in questo istante, chissà, si sperimentano nuovi marchingegni che ci aiuteranno a soddisfare nuove esigenze e capricci- questa affermazione suona come un'illazione!
Questo mio discorso è legato principalmente al mondo della Moda. Lei che più di tutte è sensibile al cambiamento, ai momenti particolari della nostra storia. Lei che  ci rispecchia, riflettendo sogni, paure e desideri.
Quindi in un momento così delicato, in cui sembra che tutto ci scivoli via, che ognuno si leghi ancor più a se stesso in un bozzolo di indifferenza e diffidenza, si ritorna alle radici, e andando a ritroso ci ritroviamo negli anni 80, poi 70, 60, fino ai 50 quando i sogni si affacciavano timidamente nelle menti delle nostre nonne, che accanto alle responsabilità e ai dolori del dopo guerra, scoprivano con malizia quel nuovo strumento di seduzione chiamato nylon!
E poi le nostre mamme, nei primi tubini e ballerine alla Audrey eleganti senza strafare..

E' così che mi piace pensare alla donna, sensuale, semplice, elegante, ma con la consapevolezza dei giorni nostri, con la nostra determinazione.
L'importante, a mio avviso, è non perdere mai di vista quella differenza essenziale che ci rende tanto speciali.
Non siamo mica Uomini!
Abbiamo i loro diritti, le loro capacità, ma non emuliamoli troppo altrimenti rischiamo di diventare qualcos'altro e allora poi non lamentiamoci se l'Uomo, il macho non esiste più. Il "maschio" lo abbiamo intimorito!
Non lamentiamoci se non piacciamo più: non voglionono qualcosa uguale a loro!
Le nostre mamme e le nostre nonne avevavano quel tocco in più, sapevano come essere donne!
Ritornare allo stile romantico di quei tempi, penso sia una svolta decisiva quanto necessaria.
Abbiamo bisogno di lasciarci alle spalle la troppa volgarità che ultimamente troneggia un pò ovunque, c'è voglia sobrietà, di ritrovarsi e ritrovare noi stessi, cominciando proprio dalla moda e dallo stile. Riappropriamoci della nostra femminilità!!

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...