Pagine

mercoledì 11 dicembre 2013

Deep Dye! Trend sui capelli!

Ribadito più volte ( per esempio qui) il concetto che i miei capelli sono sempre una croce e delizia, poiché in continuo andamento ondulatorio tra fasi in e fasi out, mi accingo a parlarvi dell'ultima novità provata proprio ieri.
Dovete sapere che dalla fine dell'estate la mia chioma stazionava in una situazione di stallo, tra l'ultimo taglio fatto alla fine di luglio e un colore un po' spento.
Quei 4 capelli bianchi localizzati e concentrati in punti strategici mi impedivano di pensare a colorazioni   variegate e pensate ad illuminare quel viso pallido che mi ritrovo post abbronzatura. 
Ogni mese, infatti, effettuo da sola, a casa ( pensateci solo un attimo…ok, adesso potete ridere!) una colorazione semipermanente della l'Oreal, con cui mi trovo molto bene, perché copre perfettamente i bianchi che sornioni si affacciano sulla fronte.
Purtroppo l'effetto, seppur riflessante e luminoso non basta a dare al mio viso quel tocco in più, colpa anche della massa informe che oramai i miei capelli avevano assunto, rendendomi sempre più simile alla famosa Samara dei 7 giorni e poi muori, di quel famoso e terrifico film
Mettiamoci pure che, con la mia altezza, non aiuta di certo avere una massa pesante sulle spalle, che, oltre a rendere problematica la piega, risultava attozzarmi alquanto.
Ma veniamo al dunque! (sapete, a me piace chiacchierare, per dirlo alla Ferillona nazional popolare).
Dicevo, ieri mi sono recata dal parrucchiere per tagliare finalmente i capelli. 
Mi sono orientata su un taglio anni 70, scalato soprattutto sulla parte superiore, che ha finalmente alleggerito quella parrucca che mi portavo sulla testa con consapevole vergogna.
Sfoltito il cugino It ,  ecco il colpo di genio e di luce:
-Facciamo un Deep Dye! 
-Ma certo! (E che è?)
Deep Dye è praticamente il trend del momento. 
Giusto perché lo sappiate: lo shatush oramai non se lo fila più nessuno!
Anche se il concetto è simile, cotonatura a parte( che nello shatush c'è e nel deep dye manca), sui capelli viene creato un effetto bicolor, e si agisce solo sulla parte inferiore dei capelli.
Mentre nello shatush si va a schiarire ottenendo un effetto sfumato.
Con il deep dye l'effetto che si crea è di contrasto, così, nei casi più estremi vedremo chiome con ciocche finali tendenti al rosa, al verde, al blu, al platino, nel mio caso un bel rosso acceso, ottenuto senza cotonatura ma con pennellate diagonali di colore, per evitare di dare un effetto ricrescita.
Dopo un iniziale perplessità, i pensieri catastrofici e i vissuti tormentati, durati tutti i 40 minuti della posa, appena "scartati" i miei capelli sono stati un regalo graditissimo.
Soddisfatta e felice come una bimba il giorno di Natale continuo a guardare i miei nuovi capelli e non posso fare a meno di sentirmi una gran figa. 
Adesso vedremo se saprò riprodurre la super piega che mi è stata fatta anche a casa. Io che naturalmente non ho idea di come si tenga una spazzola in mano… ma questa, forse sarà un'altra storia e un altro post.
Adesso vi lascio alle immagini della mia fighissima chioma.
Ringrazio Federico di Luxurystyle e il suo gentilissimo staff, in particolare Loredana e la sua pazienza.
Kiss









1 commento:

Camelia Flower ha detto...

ti stanno davvero benissimo, il rosso che contrasta col nero è favoloso

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...