Pagine

martedì 14 febbraio 2012

OH MY DARLING VALENTINE!



Oggi è San Valentino. In realtà lo è da una settimana.
Sette giorni in cui  pubblicità, negozi, compagnie telefoniche si rincorrono per ricordartelo!
E da qualsiasi angolatura guardo questa festa, mi sembra sempre che le manchi qualcosa.
Non so voi, ma tra tutto questo martellare di cuori, fiori, rosso a go gò da far salire l'emicrania, mi sembra di perdere di vita l'unico obiettivo. 
Stamattina per me è iniziata una giornata qualunque. Arrivata a casa i tg non parlavano d'altro: San Valentino di qua e di là. Solo aprendo il pc, mi accorgo che la cosa più romantica sta lì sulla pagina principale del motore di ricerca: è un breve video, in sottofondo una dolce canzoncina e una scenetta che parla d'amore..è il modo in cui Google ti augura un buon San Valentino!
Ad un tratto mi rendo conto di cosa manca: in questo caos di mercificazioni e pubblicizzazioni non resta più spazio per l'amore.
E mi chiedo se davvero serva una festa a ricordarci questo sentimento!
Povero San Valentino, chissà che pensa lui di questa giornata. Chissà se storce il naso al pensiero che una cosa tanto bella, tanto elevata e tanto sacra come l'amore sia scritta su ogni cuore gonfiabile ingrassando casse e portafogli. L'amore è diventato un mezzo e non più lo scopo. E scusate se per me tutto questo è un sacrilegio.
Da adolescente aspettavo con ansia questa festa, mi ubriavavo dei suoi colori entrando nelle cartolerie addobbate a festa, della sua atmosfera. Mi divertiva  scrutare i ragazzi più grandi incontrarsi fuori da scuola scambiarsi un piccolo pegno d'amore. E sognavo il momento in cui davanti il portone di casa avrei anche io scartato il mio bacio perugina, pregustando, poi,  la dolcezza del vero primo bacio. Crescendo quei colori hanno cominciato a sbiadire, perchè continuando a scrutare quei ragazzi, ho scoperto che il loro era un fisso e schematico copione. Lo stesso tutti gli anni allo scoccare del fatidico giorno.
Da quando sto con Lui la smania per la festa degli innamorati si è affievolita, e a parte il primo anno in cui ho finalmente varcato la cartoleria per comprare anche io il mio immanso cuore gonfiabile da regalargli, gli anni a seguire San Valentino è un momento in più per noi. Niente altro!
Se vi sembra tristezza quella che compare dalle mie parole potreste non avere torto, o forse si.
Mi spiego, meglio.
Mi rende triste il San valentino commerciale, quello fatto in estremis e trascorso per forza. Mi rende triste la coppia che celebra se stessa un giorno all'anno. Mi rende molto triste il fatto che dal gran chiacchericcio di San Valentino non trapeli nulla che sia amore. Perchè per me non è amore la rosa rossa, e non lo è l'aragosta a cena, nè lo sbrillocco infilato al dito. L'amore è altro. Va festeggiato ogni giorno semplicemente ricordandosi che c'è. Va ricordato nelle promesse, nel rispetto, nella cura per l'altro. Anche nel litigio, se poi ci si affretta a far la pace!
Giorni fa mi trovavo in un negozio molto in della mia città e sono stata colpita da un uomo con I-Pad alla mano che comprava un regalo alla sua donna: una clutch molto figa e mooolto costosa. Insomma, il tipo in questione giunto alla cassa chiedeva di poter allegare alla già costosissima borsa dei biglietti aerei. Il commento della commessa all'uscita del signore dal negozio è stato emblematico: "Che uomini romantici, questo sarà il primo o il secondo mese!"
Lì per lì ho pensato la stessa cosa, pensando al perchè non ero io la donna a cui stavano per arrivare in dono così su due piedi un viaggio ed una borsa, unico pachetto! Poi ho ripensato alla scena, ed ecco le conclusioni: 1) chi lo ha detto che per esser romantici si deve stare insieme da un mese o poco più? L'amore a tempo, no, grazie! Un gesto del genere è molto bello, ma non è l'unico segno d'amore. Certo potremmo lanciare messaggi subliminali al nostro boy, ma se il pover uomo deve anche pagare le bollette, non facciamoci prendere dal panico, ma armate di pazienza, scendiamo a compromessi: la borsa me la ragalo da sola e al week end romantico ci pensa lui.
2) chi lo ha detto che è amore tutto quel che luccica? Noi ci accontentiamo anche di un fiore non è vero?
In fondo quel che conta è il pensiero? Beh,  il pensiero che lui ci ami così tanto da svenarsi è la cosa più romantica che ci sia.
Scherzi a parte, saluto quella donna che adesso con la sua clutch alla mano sta passeggiando per le vie romantiche di Paris e le auguro di vivere 1000 di questi San Valentino.
Ripensando, invece, ai miei San Valentino da adolescente mi rendo conto che il segreto stava proprio racchiuso in quella fase della vita. Agli occhi di una 15 enne San Valentino si veste di speranze, di sogni, di romanticherie legate alla incessante ricerca dell'amore. Amavo San Valentino, ne ero innamorata perchè innamorata ero dell'amore. Volevo con tutte le mie forze cibarmi di quell'essenza così dolce, lo bramavo.
Poi mi sono innamorata davvero, e adesso non cerco più spasmodicamente una giornata che lo celebri. Il nostro amore si celebra da solo tutti i giorni, tutte le volte che lo rispetto e lo desidero. Una festa come San Valentino è un surplus. E' il giorno in più, quello che ci concediamo e ci dedichiamo, da aggiungere agli altri 364...ops! 365 quest'anno!
Spezzo una lancia nelle battute finali a tutti i singles. Non preoccupatevi, domani è un altro giorno, è San Faustino, uscite ed incontratevi, chissà che non cominciate a sommare giorni insieme già da dopodomani.
E infine, in qualunque status voi vi troviate singles o no, in coppia o no, prima di buttarvi tra le braccia di un altro, di affidarvi all'amore, assicuratevi di avere una buona presa con voi stessi altrimenti si cade tutti insieme e non è una cosa bella. ( traduzione: amate voi stessi prima di ogni altro! è l'unico vero segreto!)


Buon giorno d'amore a tutti!


p.s. se siete a corto di idee ecco un MAKE UP look semplice per la vostra  serata, che sia san valentino o qualsiasi altro giorno..CLICCA QUI

3 commenti:

Unknown ha detto...

Brava Lore... E' proprio tutto vero ciò che hai scritto. E come al solito le cose più sentite sono quelle che si vivono dentro..e non in vetrina. buon san valentino a te e dany.

Dani N.

Marta ha detto...

Hai assolutamente ragione,si tende troppo a commercializzare..anche se io ho un debole per i dolci e san valentino mi piace farne di tutti i tipi!! :)

Larissa ha detto...

Questo tuo post mi ha datto un'idea: vado a fare due tortino al cioccolato per celebrare l'amore tra di noi! Non avevo fatto niente perchè pensavo che non c'era più senso celebrare adesso che siamo sposati. Ma l'amore deve essere celebrato sempre perchè alla fine dei conti, ciò che conta è l'amore, veramente. Un bacione!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...