Pagine

venerdì 8 giugno 2012

Lo shopping con un clic!



Quando vado in giro per negozi lotto sempre con quella parte di me che se potesse comprerebbe tutto e oltre.
Mi ritrovo a dover tenere a freno, con una non indifferente difficoltà, l'istinto della shopaholic convinta!!
L'era "ante-centro commerciale" mi permetteva di vincere sul suddetto impulso: dopo aver speso il 50 percento delle mie energie nella ricerca di un posteggio auto, zona centro, spendevo la restante parte nell'uscire da un negozio all'altro, intervallando il tutto con pitstop vari ( incontri, fermata al bar, pausa sigaretta...etc..etc). Tutto questo rendeva più diluito e rilassato il momento shopping dissuadendomi, alle volte, da acquisti azzardati e compulsivi.
Ma poi arriva lui:  il centro 100negoziinspaziolimitatosenzaviadifuga commerciale, e tutto  diventa più semplice, ma allo stesso tempo molto più dannoso.
Adesso arrivo comodamente in zona parcheggio coperto, tempo di posteggio pochi minuti, giusto per scegliere il posto più vicino all'entrata (trattasi dell'Entrata, ovvero quella che favorisce l'accesso immediato verso il settore negozi di mio interesse prioritario).
Una volta dentro parte il countdown: colpire tutti i negozi nel minor tempo possibile, ovvero prima che ti chiudano dentro o in alternativa ti sbattano fuori a calci.
E così metti i paraocchi, e come un cavallo da corsa imbizzarrito, e pure pazzo passi, da un negozio all'altro e, con fare robotico, cominci a passare in rassegna ogni capo disponibile.
E questo capita nella "normale" uscita shoppingosa infrasettimanale, infrastagionale, insomma, un'uscita lontana dal periodo saldi. Perché in quel caso è tutta un'altra storia: i cavalli sono posizionati, la tensione alle stelle, fischio d'inizio..viaaaaaaa! La corsa ha inizio e come in tutte le gare il vincitore non è mai più di uno. Magari questa ve la racconto prossimamente.
Ma torniamo alla versione "rilassata". 
Passare da un negozio all'altro comporta il doversi confrontare con vestiti, accessori, capi, colori, tessuti, tutti diversi e ..TUTTI indispensabili. 
Noi donne siamo così, non c'è una cosa che non riusciamo a piazzare, abbinare, e infine comprare, perché la convinzione è una: ci serve, ci servirà, potrebbe servirci. E non sia mai che quando sei lì che quasi ti convinci a lasciarla sul bancone, mentre con sguardo malinconico la osservi per l'ultima volta, l'occhio ti cade su una mano e poi su un braccio e poi su un altro sguardo avido e un altro cavallo imbizzarrito che sta già puntando quella  stessa maglia a cui tu stavi rinunciando. E allora, in virtù di quella classica legge infantile la prendi perché c'è un altro che la vuole. E deve essere tua, ad ogni costo. 
E proprio sul costo si aprono altre parentesi. 
Vi è mai capitato di adocchiare una cosa strafiga, di sentirla già vostra, quando alla vista del cartellino quasi non svenite per il numero degli zeri? O ancora, vi capita mai di essere lì che avete trovato quello che fa per voi ad un ottimo rapporto qualità prezzo, ma mano al portafogli, avete già scialacquato tutto 3 negozi indietro? 
Che si fa in questi casi?
Ci si agevola con la tecnologia e, telefonino in mano e fotocamera azionata, si comincia a scattare questo e quello, nella speranza che al prox giro, magari nel periodo sconti,  il vostro acquisto del desiderio sia ancora lì, o ancora meglio, che nel frattempo, avendoci ragionato con calma,a freddo, vi accorgiate che non era tutto, poi,  così indispensabile.
Questo è quello che ho adocchiato io nel mio ultimo giro circa una settimana fa: alcune cose restano nella lista, altre sono già state bannate o sostituite. Il fatto è che alla fine quello che diverte di più è proprio questo! O no? 

Camicia denim, borsa multicolor, orecchini, pantaloncini con borchie, tutto PullandBear.







Pantaloncini in tessuto lavorato effetto pizzo, scarpe con plateau rosse, maxi bag, maglie varie.











Giacche con borchie, vestitini in tessuto stile pizzo sangallo, giacchina stile chanel, tutina bianca con camicia denim, tutto ZARA( come sopra).






Secondo voi quale sono gli esclusi?
Ciao care, alla prossima!

3 commenti:

kiki ha detto...

Ciao, non è per fare la noiosa, ma non si possono fare foto dei capi nei negozi!!
Cmq, io lavoro in un centro commerciale quindi la tentazione è costante tutti i giorni.. passo davanti i negozi e devo frenarmi per non entrare..
Ci sono giorni in cui comprerei tutto poi per fortuna mi fermo e mi accorgo che la metà delle cose che desideravo non mi servivano.. però è dura resistere sempre..

MISSLORETTA..UN MONDO A COLORI! ha detto...

Davvero??? e perché mai? XDD

Dolci Makeup ha detto...

Le scarpe sono stupende!! Nuova follower :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...