Pagine

martedì 3 dicembre 2013

Hello December, bentrovato da Helmè!








Eccoti qui, Dicembre!
Quest'anno sei arrivato senza preavviso.

Ricordiamo che abbiamo trafugato sciarpe, cappelli e cappotti, che stavano in fondo agli armadi, in attesa del cambio stagione, solo da poche settimane.

Noi che ce la pavoneggiavamo in maniche corte e shorts con i nostri amici del nord, già infreddoliti e incappucciati dagli inizi di ottobre.
Noi, che ancora assistiamo alla guerra tra canottiere da riporre o da mantenere per il non si sa mai, tra il caldo cotone e il pile, all'interno di cassetti in cui regna il caos.
Noi, che il cambio stagione lo rimandiamo di settimana in settimana.

Adesso, facciamo i conti con alberi già addobbati, che si intravedono, riflessi, sui vetri di case riscaldate dai primi termosifoni accesi. Una mia vicina di casa ne ha addirittura fatti due, il che, per un attimo, mi ha fatto pensare alla possibilità di avere Babbo Natale come dirimpettaio!

Perciò, io che "Ancora non è Natale!", entrando da Helmè Boutique per l'incontro tra blogger, mi sono vista catapultata in un'atmosfera natalizia ante tempore e, inizialmente, ho provato un po' di perplessità, travolta dalle note di quelle strenne natalizie, intonate con così tanto fervore, che sembrava stridessero un po' con gli outfits ancora poco invernali delle partecipanti.


Ma il bello del Natale forse è proprio questo, il suo contagio ha un effetto immediato!


Così, dopo qualche bicchiere di vino e i primi morsi ad un panettone caldo, già chiacchieravo, persa tra vestiti d'alta moda, sul paradosso di trovarsi con tanta velocità nel periodo delle feste, immaginando e pregustando il mood dei giorni seguenti, tra la corsa ad i regali e lo sbrilluccichio delle luci dei vari addobbi.
La serata è proseguita su questa scia natalizia, raccontata attraverso passi recitati, note, cantate, suonate e ballate, e ...regali.
In realtà due: una maglia molto chic firmata "à la fois"(brand che ha debuttato nello scenario della moda nell'autunno inverno 2012-2013, in cui contaminazioni vintage, atmosfere retro ed eleganza, danno vita a collezioni contemporanee e sofisticate, con grande attenzione per i dettagli) e una shopping bag firmata Antonio Marras (brand dell'omonimo designer originario di Alghero, autore di un universo creativo ed espressivo che da sempre si contraddistingue nell'universo fashion).


Insomma come si fa a non arrendersi alla moda, all'eleganza e, infine, al Natale?
Come facevo a negare ancora che questa ricorrenza fosse già qui, a due passi dalla mia repulsione e dal mio tentennamento?


A fine serata ho deposto le armi.


Caro Dicembre, che profumi ancora poco di Natale.
Adesso sono pronta a viverti, tu che presto ti riempirai di sogni, speranze e desideri, ho bisogno di crederci e sentirla la tua atmosfera, che scalda il cuore, come una buona tazza di tè e una ciambella al cacao al mattino, così da affrontare con il piede giusto anche questo martedì mattina uggioso e invadente.


Grazie a missmedia e alle Grispo sisters, sempre attente ai dettagli e alla creazione del giusto mix di atmosfere perfette.



































































Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...